Armando Ginesi

Armando Ginesi con il Sottosegretario Gianni Letta durante la consegna del grado di Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana

Professore Emerito di Storia dell'Arte, già Ordinario presso l'Accademia Statale di Belle Arti di Macerata di cui è stato rettore per sei anni. Critico d'arte militante ha collaborato con la Biennale Internazionale d'Arte di Venezia, con la Bienal Internacional del Deporte en las Bellas Artes di Madrid e Barcellona e con l'Instituto de Cultura Hispanica della capitale spagnola.
Autore di circa 180 pubblicazioni scientifiche (183 sono quelle registrate dall’Indice del Servizio Bibliotecario Nazionale presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze), ha curato rassegne in Europa, Africa e Asia, è ritenuto un esperto delle Avanguardie Storiche del XX secolo.
Tra gli autori di cui si è maggiormente occupato: Attilio Alfieri, Philippe Artias, Aldo Borgonzoni, Remo Brindisi, Carmelo Cappello, Franco Carotti, Agenore Fabbri, Franco Giuli, José Guevara, Floriano Ippoliti, Edgardo Mannucci, Joan Mirò, Sante Monachesi, Arnaldo Pomodoro, Luigi Rincicotti, Aligi Sassu, Mario Sasso, Loreno Sguanci, Valeriano Trubbiani, Walter Valentini.



Cinquant'anni intorno all'arte. Dalla A alla Z. Armando Ginesi, RB Edizioni

Prof. ARMANDO GINESI
Professore Emerito di Storia dell’Arte
già Ordinario presso l’Accademia Statale
di Belle Arti di Macerata

Curriculum Vitae completo

Nato a Jesi (Ancona). Professore Emerito di Storia dell'Arte, già Ordinario presso l'Accademia di Belle Arti di Macerata che ha diretto dal 1984 al 1989 e presso la quale ha conseguito, nel 1975, anche l'abilitazione all'insegnamento di Estetica.
Iscritto all'Ordine dei giornalisti dal 1959. Dal 1959 al 1975 ha svolto attività giornalistica collaborando con le seguenti testate: "Il Messaggero" di Roma, "Momento Sera" di Roma, "Corriere Adriatico" di Ancona, "Il Resto del Carlino" di Bologna, "Il Piccolo" di Trieste, "Il Giornale di Sicilia" di Palermo, "Il Tirreno" di Livorno, "Il Progresso Italo-Americano" di New York, "Orizzonti" di Roma, "La Settimana Incom" di Roma, "Reporter" di Roma, "Ultima Hora" di Palma de Mallorca, “Corriere Canadese” di Toronto, eccetera.
Critico d'arte militante è stato, dal 1969 al 1977, Commissario Italiano della "Bienal Internacional del Deporte en las Bellas Artes" di Madrid e Barcellona; Commissario Italiano e membro di giuria della "V Bienal Internacional de Arte" di Ibiza nel 1972; collaboratore del Museo Español de Arte Contemporaneo di Madrid e dell'Instituto de Cultura Hispanica (ora Instituto Iberoamericano de Cooperaciòn) di Madrid.
Ha collaborato con il Governo della Repubblica di San Marino in maniera sistematica dal 1979 al 1988. Nel 1993 ha presentato, a San Marino e in Italia, le prime esposizioni europee di arte cinese contemporanea.
Ha fatto parte del Comitato Esecutivo Internazionale per le onoranze a Joan Mirò, celebrate a Palma de Mallorca nel 1978, sotto la presidenza del Premio Nobel per la Letteratura Camilo José Cela, assieme a Ronald Penrose di Londra, Francisco Ferrares di Barcellona, Jacques Dupin e François Lelong di Parigi, Luis Gonzàlez-Robles di Madrid, Aimé Maeght di Parigi, Pedro Serra di Palma de Mallorca e José Gomez-Sicre di Washington.
Ha curato la Rassegna della Grafica Italiana Contemporanea presso il Museo d'Arte Moderna di Tunisi nel 1982.
Ha collaborato nel 1982 con la Biennale Internazionale d'Arte di Venezia presso la Sezione "Spazio Aperto". Successivamente, nel 1984 e 1986, ha curato il Padiglione nazionale sammarinese. Negli anni 1983 e 1984 ha presentato, nella Repubblica di San Marino, due mostre tematiche rispettivamente al Presidente del Senato di Francia Alain Poher e al Presidente della Repubblica Italiana Sandro Pertini.
Nel 1986 ha curato la rassegna "Republique de Saint-Marin, un temoignage artistique europeenne" presso il Palais de la Borschette della CEE a Bruxelles.
Ha diretto le riviste d'arte e cultura "Foglio-Og", "Sapere Nuovo", "Centro Cultura", "Mixer", "Arte Nuova Oggi", "Il Michelangelo", "Le Arti News". Ha fondato il mensile di informazione e cultura "Delta Focus" di cui è stato direttore editoriale dal 1990 al 1992.
Ha fondato il Museo Internazionale dell'Etichetta e il Museo dell'Immagine Postale.
E' stato, per oltre venti anni, consulente dell'azienda "iGuzzini Illuminazione" nonché membro del Comitato Scientifico del Centro Studi e Ricerca "iGuzzini". E' stato consulente per le pubbliche relazioni della società di servizi "Impiantistica Marche"; consulente culturale degli "Istituti Scolastici Futura", dell'Istituto Giacomo Leopardi e dell'Istituto Superiore di Formazione (I.S.For); consulente editoriale dell'agenzia "Europa 1" di Genova; e consulente del Gruppo "Prospettive" di Roma (specializzato nella progettazione e gestione di grandi mostre e grandi eventi). Ha collaborato con l'Amministrazione Provinciale di Ancona e la Regione Marche (Centro per i Beni Culturali).
Per trent'anni circa è stato consulente del Premio Internazionale di Pittura, Scultura, Design e Libro d'Artista "G.B. Salvi".
Autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche (tante sono quelle registrate dall’Indice del Servizio Bibliotecario Nazionale istituito presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze e dall’Istituto Centrale per il Catalogo Unico) e di oltre un migliaio di testi critici (fra articoli, cataloghi e prefazioni di volumi) è stato tradotto più volte in albanese, arabo, cinese, finnico, francese, greco, inglese, macedone, polacco, rumeno, russo, spagnolo, svedese, tedesco, ungherese.
Ha tenuto molte lezioni e conferenze sul tema della metodologia di lettura dell'opera d'arte, sul tema dei beni culturali e su vari temi di interesse culturale in genere con particolare riferimento a quelli di natura artistico-visiva, sia antica che contemporanea.
All'estero è stato invitato a tenere lezioni e conferenze, sia come storico dell'arte che come contemporaneista, presso le Università di Beirouth, Il Cairo (El-Wan), Pechino, Hang-zhou, Bengasi, Helsinki, Stoccolma e presso il Centro Studi Artistici dell'Accademia delle Scienze di Tirana.
Conosce oltre venti nazioni di tre continenti (Europa, Asia, Africa).
Nel 1991 il Ministro della Pubblica Istruzione lo ha nominato Presidente Coordinatore delle commissioni del Concorso nazionale per l'Ordinariato di Storia dell'Arte presso le Accademie di Belle Arti.
Nello stesso anno l’Associazione dei Marchigiani e degli Umbri di Milano, presieduta da Valentino Bompiani, gli ha assegnato la tessera di socio onorario.
E' membro effettivo dell'Accademia Marchigiana di Scienze, Lettere e Arti.
E' stato consulente del Premio Marche per molti anni.
Dal 1990 al 1997 è stato membro del Rotary Club International, del quale ha presieduto la Commissione per la Tutela del patrimonio artistico, storico e culturale del 2.090° distretto, comprendente le Marche, l'Umbria, l'Abruzzo, il Molise e l'Albania. E' delegato nazionale in Italia e nella Repubblica di San Marino della China Association for the Advancement of International Friendship.
Nel 1994 il Governo della Repubblica di San Marino gli ha conferito il grado di Cavaliere Ufficiale dell'Ordine Equestre di Sant’Agata, quale riconoscimento dei meriti culturali e di amicizia acquisiti nei confronti della Repubblica del Titano.
Ha collaborato con il CNR per la soluzione dei problemi relativi alla semantica della luce ed al suo uso nell'illuminazione dei beni culturali, tema di cui si è occupato per primo in Italia, a partire dal 1985/86 e a dibattere il quale è spesso invitato presso Università, Istituti di Ricerca, Ordini Professionali (architetti, ingegneri) sia in Italia che all’estero. Sul tema ha tenuto, presso la sede della “iGuzzini Illuminazione”, conferenze e meeting ad architetti di ogni parte del mondo ed ha scritto un libro dal titolo “Per una teoria dell’illuminazione dei beni culturali” edito nel 2000 dalla casa editrice Domus di Milano in tre edizioni, in lingua italiana, in lingua inglese e in lingua spagnola, di cui nel 2002 è stata pubblicata una seconda edizione in tutte e tre le lingue.
E' stato nominato, nel 1997, Coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico della Rassegna Internazionale di Pittura, Scultura e Libro d'Artista "G.B. Salvi e Piccola Europa", incarico mantenuto fino al 2003, nell’ambito del quale ha realizzato mostre a Mirò, Picasso, Arnaldo Pomodoro, Walter Valentini ed altre, fra cui una dedicata alla ceramica cubana contemporanea e agli oggetti rituali della Santeria (per la prima volta in Italia).
Per gli anni giudiziari dal 1998 al 2001 ha ricevuto l’incarico di componente del Collegio Integrato della Corte d’Appello di Ancona, su designazione unanime del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti.
Ha ideato, assieme alla Prof.ssa Anty Pansera docente presso il Politecnico di Milano, la rassegna “Il Bello e l’Utile” che ha contribuito a far assegnare il Premio Guggenheim 1998 alle aziende del Gruppo Guzzini.
Ha ideato e promosso nel 1998, per l’azienda Orciani di Fano, l’iniziativa “Cintura d’Artista” in collaborazione con Mario Ceroli, Arnaldo Pomodoro e Valeriano Trubbiani.
E’ stato incaricato, dal Comitato Internazionale di “Jerusalem 2000”, di redigere due progetti relativi all’incontro fra l’arte contemporanea e la sacralità nell’ambito dei temi Giubilari.
Il Governo delle Baleari lo ha incaricato della cura critica di una grande mostra di sculture di Arnaldo Pomodoro tenutasi a Palma de Mallorca nell’estate del 1999.
Nel 1999 l’Ordine Nazionale dei Giornalisti lo ha insignito della medaglia d’oro per aver maturato 40 anni di attività.
Nello stesso anno l’ENEL, in collaborazione con le Università di Ancona e di Perugia, lo ha invitato a tenere la prolusione di apertura del Convegno Nazionale “La civiltà della luce”, tenutosi presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Perugia.
Ha curato per conto dell’Università degli Studi di Ancona un ciclo espositivo triennale (2000/01/02), da lui ideato sugli artisti marchigiani contemporanei della generazione di mezzo. Sempre per conto dell’Università ha progettato e curato, nell’anno 2003, un secondo progetto denominato: “Marche Arte al Femminile” e, nel 2004, un ciclo dedicato all’umorismo nelle arti visive.
Ha ricevuto, nell’anno 2000, dal Governo della Repubblica Popolare Cinese, il riconoscimento di “Benemerito della Cultura” per aver fatto conoscere, per primo, in Europa, l’arte contemporanea della Cina. Per questo motivo gli è stato concesso di curare, nell’anno, una mostra dedicata ad artisti stranieri presso il “China National Museum of Fine Arts” di Pechino: è stata la prima volta, dalla sua fondazione (1949), che la Galleria Nazionale di Cina ha ospitato un’esposizione di arte occidentale.
Nel 2001 è stato nominato:
- Membro del Comitato Scientifico della Fondazione Luciana Matalon di Milano;
- Consulente critico del Sistema Provinciale di Arte Contemporanea dell’Amministrazione Provinciale di Pesaro (incarico rinnovato per l’anno 2002);
- rappresentante della Provincia di Ancona nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione Pergolesi – Spontini di Jesi, incarico ricoperto fino alla primavera del 2005;
- Cittadino onorario della città di Castelbellino;
- Presidente Onorario del Centro di Cultura e Informazione italiane dell’Università di Lublino, in Polonia.
Il Consolato Generale d’Italia a Bengasi (Libia) lo ha incaricato di organizzare un Museo di Arte Grafica Contemporanea Italiana che è stato inaugurato nel marzo 2002.
Nel medesimo anno, il Gran Magistero dell’Ordine Equestre di Sant’Agata della Repubblica di San Marino gli ha elevato il grado dell’onorificenza a Commendatore dell’Ordine medesimo; il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi gli ha conferito, motu proprio, l’onorificenza di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.
Nel giugno del 2002 ha inaugurato, a Cingoli, la manifestazione annuale il “Parco delle Pietre Vive”, da lui ideata e coordinata, quale esempio di collaborazione culturale a lungo termine tra pubblico e privato.
E’ stato inserito nel gruppo degli esperti che hanno progettato, per conto dell’Arca Consulting di Firenze, la sistemazione del celebre Museo del Bardo di Tunisi.
E’ stato incaricato di elaborare e coordinare, fino al 2006, i progetti relativi all’arte visiva contemporanea della Provincia di Ancona.
E’ stato chiamato a far parte del Comitato Scientifico della Mostra d’arte contemporanea dedicata al IV Centenario della nascita di San Giuseppe da Copertino.
Ha presieduto il Comitato Scientifico della Mostra “Giobbe, l’Uomo” nell’ambito dell’iniziativa “Biblia Pauperum” (edizione 2002/2003) promossa dalla Diocesi di Jesi.
Nel 2003 è stato nominato “Marchigiano dell’Anno per la Cultura”.
Sempre nel 2003, per conto delle Edizioni UnaLuna di Milano, ha scritto il testo guida, intitolato “Dentro le mura”, di un volume –Aesis – in edizione pregiatissima e stampata in sole duecento copie.
Nel 2004 ha ricevuto la cittadinanza onoraria dalla Città di Cupramontana. Inoltre, nello stesso anno, ha avuto incarico, dalla Fondazione Arnaldo Pomodoro di Milano e dal Comune di Pietrarubbia, di realizzare un museo dedicato al noto artista. Ha curato, per conto del Comune di Jesi, l’iniziativa, da lui ideata, “Il Novecento e Oltre”, con una grande mostra dedicata a Valeriano Trubbiani.
E’ stato incaricato, dalla National Gallery di Skopije, di curare l’esposizione “Un frammento d’Europa in Macedonia”, che si è inaugurata nell’ ottobre del 2004.
Nell’anno 2004 ha curato, per conto della Provincia di Ancona, presso la Mole Vanvitelliana di Ancona, le due grandi mostre dedicate al centenario della nascita di Attilio Alfieri e di Edgardo Mannucci e, per conto del Comune di Jesi, le mostre “Il mare scolpito di Valeriano Trubbiani” e “Floriano Ippoliti interpreta Federico II nell’810° anniversario della nascita dell’imperatore svevo”. Nel 2005 è stato nominato componente del Comitato Scientifico dell’Istituto Nazionale di Architettura (IN/ARCH), Sezione Marche e Presidente Onorario dell’Associazione Marche Russia (AMR).
Il Supremo Magistero dell’Ordine Equestre di Sant’Agata, della Repubblica di San Marino, gli ha innalzato il grado a Grande Ufficiale.
Il Supremo Consiglio del Ducato del Lacrima di Morro d’Alba lo ha annoverato tra i soci onorari con l’attribuzione del titolo di Monsignore.
Ha ideato e progettato la Pinacoteca Internazionale di Arte Francescana Contemporanea (unica al mondo nel suo genere), che è stata inaugurata dal Ministro Generale dell’Ordine dei Frati Minori Padre José Rodriguez Carballo nel febbraio 2005 a Falconara Marittima, accanto ad una delle più importanti Biblioteche Francescane del mondo.
Nel 2005 è stato incaricato, dalla Casa Editrice “Federico Motta” di Milano, di scrivere un volume sulla storia dell’arte contemporanea nelle Marche che ha visto la luce nel novembre 2006 con il titolo di Le Marche e l’Arte del XX secolo. Atlante degli artisti. Del volume sono state pubblicate circa trentamila copie in due edizioni: una riservata alla Banca delle Marche, che ne ha fatto la strenna per il Natale 2006, ed una della casa editrice distribuita nelle librerie italiane.
Nel medesimo anno è stato nominato componente del Comitato d′Onore del Premio Nazionale “I marchigiani dell′anno” sotto l′Alto Patrocinio del Parlamento Europeo.
Ha curato, per incarico della provincia di Ancona, presso la Mole vanvitelliana del capoluogo marchigiano, l’esposizione “Pittori figurativi italiani della seconda metà del XX secolo”.
Con decreto del 27 dicembre 2005 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi lo ha insignito dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nell’estate del 2006 ha curato, presso la Collegiata di San Francesco di Staffolo, la mostra “Il Segno Plastico” dedicata ad Arnaldo Pomodoro.
Nel 2006 è stato nominato Console Onorario della Federazione Russa nelle Marche.
Nello stesso anno la segreteria generale di Federculture lo ha scelto come uno dei cinque componenti del Comitato Scientifico del concorso internazionale per giovani artisti “Centro- Periferia”.
Sempre nel 2006 (novembre) ha curato la grande mostra L’Arte italiana del XX secolo attraverso i grandi marchigiani svoltasi a Mosca presso l’Accademia della Pittura Russa, trasferita poi nella primavera del 2007 alla Mole Vanvitelliana di Ancona
E’ nominato consulente culturale e componente del comitato scientifico di Ultradesignformazione
. Fonda “Spazio della Fantasia”, rassegna annuale dedicata a Gianni Rodari a Pievetorina (Macerata). Nel 2007 è nominato Cittadino Onorario di San Marcello, nonché Socio Onorario dell’Accademia Imperiale dell’Arte Russa di Mosca, fondata da Pietro il Grande nel 1757.
Il volume “Le Marche e l’Arte del XX secolo. Atlante degli artisti”, da lui curato per le edizioni Motta di Milano, ha ricevuto una delle due segnalazioni del Premio Internazionale di Critica d’Arte Salimbeni, edizione 2007. E’ il primo libro di critica d’arte contemporanea a ricevere, nella lunga storia del Premio, una segnalazione che era stata sempre riservata alle disamine di arte antica.
Nel 2007 ha curato la mostra “Biblia Pauperum” (quarta edizione) dedicata al libro biblico “Il Cantico dei Cantici” con annessa esposizione “Attualità dell’arte sacra”, per conto della Diocesi di Jesi.
Nel settembre del 2008 ha visto la luce un suo libro, “Cinquant’anni attorno all’arte. Dall’A alla Z”, per i tipi editoriali “Affinità Elettive” e “Cattedrale” di cui sono state realizzate nell’anno due edizioni.
Nominato Presidente del Comitato Scientifico della mostra antologica “Per gli 80 anni di Walter Valentini”: Settembre 2008, Mole Vanvitelliana di Ancona, a cura di Elena Pontiggia.
Inizia la collaborazione con il mensile “Russia-Italia” (bilingue) edito a Milano.
Nel 2008 il Circolo della Stampa di Milano gli ha assegnato il Premio Cultura per cinquant’anni di ricerca storico- artistica compendiata nei suoi ultimi volumi (premio che l’anno precedente era stato attribuito a Papa Ratzinger per il libro “Gesù di Nazareth”).
Nello stesso anno è stato inserito nel Comitato Nazionale per le Celebrazioni Pergolesiane del 2010, in occasione del 300° anniversario della nascita del compositore, presieduto dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta e con Presidente Onorario il Cardinale Angelo Comastri.
A dicembre del 2008 è stato pubblicato, per il Gruppo Industriale Loccioni di Rosora, il suo scritto “Jesi dentro le mura” illustrato con disegni di Corrado Olmi.
Sempre nel dicembre 2008 ha promosso, in qualità Console Onorario della Federazione Russa, la pubblicazione di un ricco volume di oltre 400 pagine a colori dal titolo “Tesori artistico-religiosi delle Marche”, in lingua italiana e russa, in cui alla sua firma si è aggiunta quella di Sua Santità Kirill I, Patriarca di Mosca e di tutte le Russie, all’epoca Metropolita di Smolenskij e Kaliningrad. Con decreto in data 13-1-2009 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo ha insignito del titolo di Commendatore dell’Ordine della Stella della Solidarietà Italiana. Con successivo decreto del 2 giugno 2009 sempre il Capo dello Stato ha elevato il suo grado a Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, le cui insegne gli sono state conferite a Palazzo Chigi, nel corso di una solenne cerimonia presieduta dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta.
Nel maggio 2009 il Comune di Pietrarubbia gli ha conferito la cittadinanza onoraria.
Nell’estate del 2009 il Presidente della Federazione Russa Dmitrj Medvedev gli ha indirizzato una nota verbale con la quale si è complimentato per l’intesa attività svolta a favore dello sviluppo dei rapporti tra l’Italia e la Russia.
Nel dicembre 2009 il Governo della Federazione Russa lo ha insignito dell’onorificenza “Medaglia al merito diplomatico” in occasione del 200.mo anniversario della costituzione del Corpo Consolare di Russia.
Nel giugno 2010 gli è stato conferito il Premio Mediterraneo 2010 per meriti culturali.
Nello stesso anno è stato invitato a far parte del Comitato per la costituzione del Centro di Documentazione dell’Arte Spagnola istituito presso il Museo Reína Sofia di Madrid ed è stato nominato fra i tre componenti del Comitato Scientifico del Museo “Arnaldo Pomodoro e il Montelfeltro”.
Ad ottobre ha curato, per il Comune di Ascoli Piceno, presso il restaurato Forte Malatestiano, la mostra “Aspetti di arte astratta nella raccolta Fiocchi”.
Sul finire dell’anno è uscito, edito dalla Fondazione Ente Cassa di Faetano, il volume, da lui curato, su “Arnaldo Pomodoro a San Marino”, nonché la terza versione, riveduta, ampliata e corretta, del volume “Cinquant’anni attorno all’arte. Dalla A alla Z” per le edizioni “RB”.
Nel 2011 è nominato da “World Culture” di Mosca Presidente Onorario del “Festival della Riviera Russa” e proclamato Socio Onorario dalla Società Filarmonico- Drammatica di Macerata fondata nel 1808.
Ha curato l’esposizione “Il Sacro e l’Arte Oggi” nel Museo “Stauròs” d’Arte sacra contemporanea di San Gabriele Isola del Gran Sasso (Teramo).
Ha curato la V edizione di “Biblia Pauperum” a Jesi dal titolo “Signore da chi andremo?”.
Su invito della direzione del Museo “Peterhof”, ex residenza estiva dello zar Pietro il Grande a San Pietroburgo, ha curato la parte scientifica della Festa delle Fontane 2011 con l’evento “Mille anni di arte italiana da Wiligelmo ad Arnaldo Pomodoro”.
Il 1 novembre 2011 ha partecipato, quale ospite d’onore dell’Accademia Imperiale dell’Arte e dell’Accademia delle Scienze Russe, alla Conferenza Scientifica Internazionale “Arte e Scienza nell’epoca moderna”, svoltasi dal 1 al 4 novembre a San Pietroburgo, con l’incarico di trattare, nella sessione inaugurale, il tema “Arte e Scienza sono sorelle”.
Il 27 dicembre 2011 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano gli ha conferito, con proprio decreto, il più alto grado dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, il Cavalierato di Gran Croce.
Nell’ottobre 2012 è stato nominato Presidente Onorario del IV Festival Internazionale CHORUS INSIDE CHRISTMAS.
Nel marzo 2013 è stato confermato Presidente Onorario di tutti i Festival Chorus Inside dell’anno.
Il 25 aprile 2013, da parte del Venerabile Ordine della Venerabile Confraternita della Madonna detta del Buon Consiglio di Città di Castello (la più antica del mondo, fondata antecedentemente all’anno Mille), gli è stata conferita l’Alta Onorificenza ad Honorem per la “dimostrata opera di competenza e passione che svolge a favore del dialogo tra i cristiani ortodossi e cattolici e a favore dell’uomo”.
Nell’ottobre 2013 gli viene assegnato ad Assisi il Premio Internazionale per le azioni di pace e per la difesa della libertà religiosa nel mondo CONSTANTINUS MAGNUS, assieme a Padre Ibrahim Faltas (l’eroico moderatore durante l’assedio della Basilica di Betlemme del 2002) e a Giuseppe Bevilacqua (corrispondente da Beirut della RAI-TV).
Nell’ottobre del 2013 il Consiglio Direttivo del “Circolo Cittadino” di Jesi ha deliberato di nominarlo “Socio Onorario” con la seguente motivazione: “In riconoscimento dei Suoi ben noti attaccamento e dedizione ai valori culturali dell’arte, delle lettere, della tradizione popolare e del territorio nonché alla città di Jesi”.
Maggio 2014 – San Pietroburgo, Museo Nazionale Russo. Presentazione critica dell’antologica di Zourab Tsereteli.
Giugno 2014 – Premio Vallesina VII edizione: ATTO DI GRATITUDINE DEL TERRITORIO.
Luglio 2014 – Il Consiglio Direttivo dell’Associazione Nazionale dei Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana (ANCRI) lo ha nominato Socio Onorario.
Ottobre 2014 – Il Sacro Ordine Imperiale Militare Nemagnico, Angelico Costantiniano di San Giorgio e Santo Stefano di Rito Orientale lo ha solennemente, presso la Basilica di San Vitale di Roma, insignito del più alto grado: Cavaliere di Gran Croce ad honorem. Nella circostanza il Capo della dinastia Casa Reale ed Imperiale Picco Lavarello Obrenovic di Serbia, Bosnia e Costantinopoli, Sua Altezza Luigi Maria Picco di Montenero e Pola, gli ha concesso il Rango di Nobiluomo d’Onore. 
Giugno 2015 – Nell’ambito della XXX edizione del Marchigiano dell’Anno, ha ricevuto, presso la Sala della Protomoteca del Campidoglio a Roma, il Premio alla Carriera con medaglia concessa dal Presidente della Repubblica.
Agosto 2015 – Nell’ottava dell’edizione “Marche in vetrina”, riceve il Premio il Cassero d’Argento 2015, nel Comune di Castelraimondo, per il contributo dato alla diffusione della cultura artistica e per le azioni a favore del dialogo fra in popoli.
Settembre 2015 – A Spello, presso la Sala dell’Editto del Comune, ha ricevuto il Premio CONSTATINUS MAGNUS (IV edizione), per la sezione “Arte e Cultura”, assieme alla Comunità di Lampedusa (sezione “Pace e difesa dei diritti universali”) e all’imprenditore Brunello Cucinelli (sezione “Imprenditoria ed Economia) indetto dal Sacro Ordine Imperiale Militare Nemagnico Angelico Costantiniano di San Giorgio e Santo Stefano e dal Comune di Spello sotto il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Serba in Italia, del Consolato della Federazione Russa di Ancona e della Casa Reale e Imperiale Picco Lavarello Lascaris Comneno Paleologo Obrenovic di Costantinopoli-Serbia. Nelle edizioni precedenti il Premio era stato concesso a Flavio Lotti, Padre Ibrahim Faltas e Abu Mazen. Novembre 2015 – A Pesaro, presso l’Alexander Museum Palace Hotel, ha ricevuto il Premio Raffaello (ottava edizione), fondato dal Conte Alessandro Marcucci Pinoli di Valfesina, unitamente al critico Renato Barilli. Il Premio viene assegnato annualmente a personalità che si sono distinte nel campo dell’arte specialmente contemporanea. Gennaio 2016 – A Roma, presso il Centro Russo di Scienza e Cultura, gli è stato assegnato il Premio “Triumph International” per la Diplomazia dell’Università Russa dell’Amicizia tra i Popoli (RUDN), assieme al Console d’Italia a Lipetsk Vittorio Torrembini. Fra gli altri premiati: per la Cultura Ennio Morricone, Michele Placido, Robertino Loreti; per l’Economia Gimmi Baldinini; per il Giornalismo Evgeny Abov, Sergey Iezuitov, Alexey Bukalov e Giovanni Masotti; per la Scienza Università “La Sapienza”. Febbraio 2016 – Invitato a far parte della Commissione che assegnerà i prossimi Premi Internazionali CONSTANTINUS MAGNUS, presieduta dal prof. Giorgio Bonamente dell’Università di Perugia e composta da: prof. Roberto Romano dell’Università di Napoli; prof. Armando Ginesi, Console Onorario di Russia; Mons. Bruno Gagliarducci, Prelato di Sua Santità il Papa; dott. Fabio Guasticchi (segretario); prof. Maurizio Oliviero dell’Università di Perugia; dott. Moreno Landrini, Sindaco di Spello. Aprile 2016 – A Roma, presso l’Ambasciata in Italia della Federazione Russa viene insignito  centocinquantottesimo  nel mondo al Marito dell’Interazione col Ministero degli Esteri della Federazione Russa. Maggio 2016 – A Pesaro, presso l’Alexander Museum Palace Hotel, ha ricevuto il Premio alla Carriera della VerbumLandi Art. Novembre 2016 – A Roma, presso la Basilica di San Nicola, Sua Altezza Reale ed Imperiale Principe Picco di Montenero e Pola, Principe di Antica Serbia, di Laudicea e Mistra, Gran Duca di Arcadia, Cesare della Nuova Roma, Basileus di Costantinopoli, Capo della Casa Reale ed Imperiale Picco Lavarello Obrenovich di Serbia Bosnia e Costantinopoli, Gran Maestro degli Ordini Equestri Propri della Sua Casa, Servo dei Servi di Dio, gli ha conferito, motu proprio, il titolo nobiliare di Patrizio Costantino, ereditario ed ereditabile per Primigenitura, in virtù del quale acquisisce il prefisso nominale di Patrizio N.H e può innalzare le Armi Araldiche della Sua Famiglia incluse in uno scudo di foggia illirica, il Tutto sormontato da una Corona Nobiliare di Patrizio Bizantino, con sotto lo Scudo, su uno svolazzo bifido di seta rossa, il Motto della Sua Famiglia, in lettere latine nere (VIR ERUDITUS MAGISTER VITAE), spettando a Lui e ai suoi famigliari il Titolo di Eccellenza. Novembre 2016 – Presso il Complesso Monumentale di San Salvatore in Lauro a Roma è stato nominato Accademico Onorario dell’Accademia Angelico Costantiniana, presieduta dal Principe Alessio Ferrari Angelo-Comneno di Tessaglia. Febbraio 2017 – Nominato Socio Onorario dell’Associazione Culturale EUTERPE

[top]